Microsoft-Lumia-950-XL-final

Microsoft abbassa fortemente i prezzi dei propri Lumia 950 e 950 XL

Dopo aver assistito a fortissimi ribassi sui vari siti online di Amazon, Gli Stockisti ecc, anche Microsoft ha provveduto a ridurre drasticamente i prezzi dei propri dispositivi di fascia alta.

Il Lumia 950 è adesso acquistabile a soli 299€ (contro i precedenti 499€), mentre il fratello maggiore è acquistabile a 399€ (contro i precedenti 599€). Ricordiamo che oramai questi device hanno quasi un anno di vita e, quindi, questo calo di prezzo è sicuramente funzionale e programmato. A seguire vi proponiamo i link per l’eventuale acquisto del device:

Lumia 950 XL

Cosa ne pensate di questi prezzi proposti dal Microsoft Store? Credete che adesso il rapporto qualità prezzo sia molto più equo rispetto a quello iniziale (ricordiamo che i prezzi di listino originari erano 599€ per il 950 e 699€ per il 950 XL).

Articolo di: Aggiornamenti Lumia

Aggiornamenti Lumia

Autore, Fondatore e responsabile del progetto Aggiornamenti Lumia. Ogni notizia passa sotto la mia revisione. Studi universitari in corso, ma il blogging è certamente su un gradino più in alto.

  • Achi71

    è più che equo il lumia 950 lo acquisto a 299 € assieme alla Promozione pacchetto

    Continuum, pacchetto All-in-one

    €164,00

    • Jean

      Equo sarebbero che ci pagassero per usare questo schifo sistema operativo. Non passerà molto tempo prima che decidano di chiudere la sezione mobile, se già non ci stanno pensando…

      • Achi71

        il S.O con Anniversary Update non fa schifo è ottimo, lo uso sul mio Lumia!

        quindi a quel prezzo lo compro a 299 € e in più prossimamente Continuum, pacchetto All-in-one

        • Idem

          • Achi71

            Grazie 😉 la figura del secolo di m… l’ha fatta Jean!

        • Pure new wool

          Secondo me se aspetti ancora s’abbassa… Comunque anche 299 è buono.

          • Achi71

            Grazie 😉

      • Ma che dici, usa la lungimiranza e vedi il disegno ampio di MS, siamo in una fase di transizione.

        • Jean

          Grande lungimiranza chiudere la produzione Lumia. La gente sembra scordarselo oppure fare finta di niente. MICROSOFT HA GIÀ FALLITO UNA VOLTA NEL MOBILE. E ora sta facendo esattamente le stesse identiche cose.

      • Adriano

        Nessuno ti obbliga ad usarlo

      • Piripiro

        Il mio 950 va benissimo… :-)))

      • Daniele Pel

        io ho un 640 ed e’ perfetto nulla da invidiare ad android

        • ILCONDOTTIERO

          Shhhhhh!!! Zitto sei m@tt ? Non devi dire la verità con gli hater . Anche gli S7 ho sentito che laggano ma x colpa delle onde cosmiche . I lumia bisogna sempre bistrattarli ogni secondo . Tanto se gli altri software hanno dei bug é colpa di Microsoft e delle onde cosmiche 😉 .

          • Freerider

            Io uso gli S7 al lavoro, addirittura ricaricano le app dal background, ma sicuramente sarà il mio odio verso android che li fa funzionare male, è impossibile che l’OS più migliore (ho scritto apposta cosi) del mondo abbia problemi!

  • Achi71

    scusate Aggiornamenti Lumia mi permette di rivolgervi una domanda!
    ecco la mia domanda vorrei sapere quanto tempo dura l’offerta Microsoft per i Lumia?

  • Acquistato il 950 XL su glistockisti qualche giorno fa a 299€! Sono soddisfatto, anche se sono consapevole che il parco app è estremamente carente. Speriamo che col tempo migliorino ulteriormente l’OS, con il quale mi trovo bene. È terrificante però quando per esempio mancano app perché Windows Mobile viene considerato morto.. Quanto darei per poter portare l’app ufficiale mi fit su Windows OS al posto di bind mi band..così da riavere le notifiche..

    • Pino Ventura

      bravo ottimo Acquisto perché c credi in Microsoft è bisogna dargli fiducia, siamo una squadra Mister, dobbiamo giocare fino alla fine Microsoft con Apple e Google sfida gli USA per la Privacy degli utenti!

      Microsoft guadagna l’appoggio dei principali big dell’hi-tech nella sua lotta contro il Governo americano per la tutela della privacy degli utenti.

      Microsoft ha ottenuto l’importante appoggio dei colossi dell’hi-tech del calibro di Apple, Google, Fox, Associated press, Mozilla, Amazon e tanti altri per la lotta contro il Governo americano. La casa di Redmond, infatti, sta battagliando contro le autorità americane che in nome della difesa del paese dal terrorismo vorrebbero poter accedere alla corrispondenza elettronica degli americani anche quando non ne siano a conoscenza.

      In questa importante battaglia di Microsoft per la difesa della privacy degli utenti si stanno, dunque, adesso schierando tutti i più grandi colossi dell’hi-tech per dar man forte alla casa di Redmond in questo braccio di ferro contro le autorità americane. Secondo il Dipartimento di Giustizia americano, la possibilità di accedere alle email senza consenso sarebbe permesso dal “Patriot Act” che prevede che in caso di pericolo le autorità possano accedere ai dati senza che il titolare degli stessi ne sappia qualcosa. Secondo i big dell’hi-tech, invece, la volontà del Governo americano andrebbe a violare la privacy e i diritti costituzionali degli utenti.

      Non è solamente Microsoft impegnata a difendere gli utenti dalle volontà del Governo americano. Si ricorda, infatti, che anche Apple si è scontrata con le autorità sulla richiesta di sblocco dell’iPhone per accedere ai dati contenuti. Microsoft, in ogni caso, punta ad un obiettivo molto chiaro che è quello di mettere all’angolo le richieste del Governo facendo forza sul fatto che sono aumentate esponenzialmente le domande di accesso segrete ai dati. Si tratterebbe di un aumento così consistente che la casa di Redmond non avrebbe la possibilità di informare adeguatamente gli utenti che i loro dati sarebbero stati consegnati alle autorità.

      Per Microsoft, infatti, gli utenti devono sapere che le autorità vogliono accedere ai loro dati a meno che non ci siano delle reali necessità di segretezza. La casa di Redmond si è poi detta contenta di aver ricevuto l’appoggio dei maggiori big dell’hi-tech evidenziando che questa lotta sarà molto importante per il futuro dell’internet che sarà basato prevalentemente sul mobile e sul cloud. Importante, dunque, permettere agli utenti di avere il controllo dei loro dati garantendo un’adeguata gestione della privacy.

Close