Modifiche in arrivo per l’Action Center con le prossime build di Windows 10 Mobile Redstone 2

Dopo avervi mostrato in anteprima la nuova funzionalità Snooze, leggi qui, e la nuova sezione Wi-Fi in perfetto stile Windows 10 (arricchita di nuove feature), vedi qui, quest’oggi vi mostriamo alcune novità in anteprima del nuovo Action Center.

Il centro notifiche è stato ritoccato per la prima volta nelle build interne di Redstone 2, un restyling che, in base ai gusti personali, potrebbe essere gradito come meno. Adesso, come potrete vedere dagli screen seguenti, ad ogni notifica di un’applicazione verrà ripetuta l’icona: pur essendo sempre raggruppati in un’unica sezione, le notifiche della stessa applicazione mostreranno tante icone quante sono le notifiche ricevute. Ecco di seguito la novità grafica di cui vi stiamo parlando: sulla sinistra l’attuale build 14915.1000, sulla destra una build compilata da Microsoft internamente:

action-center-edot

Questo un altro esempio pubblicato ieri nella nostra pagina ufficiale Twitter:

Questa sera, dopo più di una settimana di attesa, Microsoft potrebbe rilasciare una nuova build per gli utenti Insider iscritti al canale fast, build che introdurrà molte delle novità anticipate fino ad oggi dalla redazione. Rimanete sintonizzati con noi nelle prossime ore!

Articolo di: Aggiornamenti Lumia
 

Aggiornamenti Lumia

Autore, Fondatore e responsabile del progetto Aggiornamenti Lumia. Ogni notizia passa sotto la mia revisione. Studi universitari in corso, ma il blogging è certamente su un gradino più in alto.

  • FastRing

    Ritorno al passato 🙂

  • Pino Ventura

    OT&OFF TOPIC: si aggiornano per i NON Insider su WM10 AU RS1 versione 1607 build 14393.67 le seguenti App: Portafoglio, Store, Xbox, Twitter, Facebook ,Office Lens!

    • Francesco

      per la build 14393.67 è previsto un aggiornamento stasera?

      • Pino Ventura

        Al momento non ti so dire nulla se confermare o non confermare con certezza, l’appuntamento è a stasera ore 19:00(ora italiana) lo sapremo e scopriremo!

  • Pino Ventura

    Breve comunicato per comunicarvi che Microsoft rimuove l’app youtube dal Windows Store e Windows phone!
    PS:è severamente vietato postare link non autorizzati poiché sarà rimosso l’intero commento!

    • Sebastiano

      Da quando c’è l’app di YouTube nel Windows store?

      • Pino Ventura

        è un app creata di Microsoft ma è stata rimossa! c’era su Windows Phone 8.x!

  • Bik On Fire

    Ma noooo T.T che schifo. Ma si concentrassero in nuove gesture al posto che fare avanti e indietro con il centro notifiche

  • Pino Ventura

    Pino Ventura mi presento:

    Io sono Pino Ventura e ho 23 anni.
    La mia passione è l’informatica, tant’è vero che vado alle superiori all’indirizzo “informatica e telecomunicazioni”, e nella mia classe sono il più bravo coi computer. Ho iniziato a usare il computer molto presto, anche troppo, all’età di appena 6 anni, ma ci facevo soltanto i giochi e i disegni con Paint. Ricordo che il primo computer che ho usato era il vecchissimo catorcio con installato Windows 98. Ho iniziato a fare cose nuove solo col mio primissimo computer: il computer desktop HP Brio, che aveva un processore Pentium 3, 128 MB di RAM e un Windows XP Professional un po’ tarocco. Con quel computer facevo foto e video con la webcam che mi era stata regalata e modificavo le foto con il CorelDraw. A quei tempi non andavo ancora su internet, anche perché non avevo il telefono fisso (e non ce l’ho tuttora).
    A 10 anni mi è stato in parte regalato un portatile HP da 549 €.
    Con quel portatile ho iniziato a fare gli esperimenti veri e propri e a creare piccoli programmi.
    Purtroppo negli esperimenti ero limitato a causa dell’hardware schifoso del portatile e dal sistema operativo: Windows Vista, che già fa schifo del suo, e per di più in versione Basic, quella venduta nel terzo mondo. Sul serio, il Vista Basic viene venduto solo nei paesi in via di sviluppo!
    All’inizio, con quel portatile, andavo su internet solo quando andavo da mio nonno perché lui ha la connessione ADSL. Successivamente mi è stata regalata una chiavetta per andare su internet. E’ proprio in questo periodo post-chiavetta che ho iniziato .
    Dopo un po’ di tempo il portatile HP si è rotto. Il 4 Gennaio 2009, quindi, ho comprato il nuovo portatile HP Pavilion Dv6 , che ho tuttora. Con questo portatile ci faccio ogni sorta di esperimento e trucchetto e dico a voi come farli.
    Purtroppo ho scoperto che questo portatile ha una delle schede grafiche peggiori in circolazione, con un punteggio (assegnato da Windows) di appena 4,5. Tenete conto che oggi le schede grafiche di tutti i computer portatili hanno sempre un punteggio che si aggira attorno a 5,5. Ciò mi limita gli esperimenti in fatto di grafica, ma questo non è un problema grave.
    Qualche mese dopo ho preso la pendrive W-I-FI della Vodafone, che funziona molto meglio di una chiavetta per internet, anche se si connette ugualmente con l’operatore telefonico. Invece di un abbonamento a ore come quello che avevo prima adesso ho un abbonamento a dati, e ciò mi permette di spendere più tempo a stare in rete.
    Tra le imprese più difficili in fatto di informatica, posso vantarmi di essere riuscito ad insegnare a mia nonna di sessant’anni ad usare il computer e navigare su internet. Non è stato impossibile perché almeno mio nonno sapeva già le nozioni di base, e cioè accendere il computer e usare mouse e tastiera. Ora però lei usa benissimo il suo notebook e usa sempre Windows 8.1 con bing che gli ho aggiornato a Windows 10 Home nel 2015 e anche adesso coi successivi aggiornamenti!
    Sono molto bravo in fatto di computer. Non vado mai dal tecnico per problemi software con l’Hardware non no preso posizione e i miei amici si rivolgono sempre e solo a me quando il loro PC non va o hanno bisogno di consigli.
    Faccio anche qualche piccolo lavoretto pagato, e con quei lavoretti mi sto accumulando una discreta somma di denaro.
    Questo è solo l’inizio della mia carriera di informatico, e quando avrò finito gli studi proverò a realizzare il mio sogno: andare a lavorare a Microsoft. Sì, lo so, è molto ambizioso, e se in futuro ci sarà ancora questa crisi sarà ancora più difficile.
    Senza contare che dovrò trasferirmi nei dintorni di Roma, Milano o Torino se voglio lavorarci, visto che le tre sedi di Microsoft Italia si trovano lì. Ma è un sacrificio che ho intenzione di fare.
    Fidatevi sono molto bello è affascinante!

    • Pino Ventura

      bene ora ho terminato gli studi nel luglio 2012 e faccio piccoli lavoretti sui PC!, mi sono dimenticato di scrive che mio nonno non sa usare il pc però sapeva usare la Logitech TV CAM HD prima che venisse chiusa e dismessa dalla Logitech e da Skype che ora non funziona più!

    • M04r3n0

      È venuta un po scura la foto.

      • Pino Ventura

        non mi faccio vedere nella foto e non è scura la foto e solo pixellata sul volto da non vedersi!

    • Castoremmi

      Ma che cazzo ahahaah

      • Pino Ventura

        ho errato in qualcosa , ci sono problemi?

        • Reijiro

          hai solo scritto quattro commenti che non centrano nulla con l’articolo, di cui uno in cui racconti la tua vita, no no nessuno sbaglio, nessun problema..solitamente i commenti servono a questo, l’argomento dell’articolo è solo un di più.

          • Pino Ventura

            OK! Grazie mi sono presentato qui, invece con l’argomento dell’articolo sarei d’accordo se potevano inserire una tendina trasparente come quella desktop altrimenti cosi è inutile! 😛

      • Reijiro

        92 minuti di applausi!

  • Adriano

    Una cavolo di tendina trasparente come quella del desktop pareva brutto… Eppure basta poco per rendere più accattivante il sistema…

  • Pino Ventura

    moltissimi dirigenti Microsoft stanno lasciando l’azienda e quanto riportato da Mary Jo Foley di All About Microsoft, diversi dirigenti del colosso di Redmond avrebbero deciso di lasciare l’azienda nel mese di settembre.

    Qui troviamo l’elenco comprende alcune personalità di spicco, inclusi dirigenti ormai da tanti anni alle dipendenze di Microsoft.
    Tra i più importanti troviamo Bill Laing (in Microsoft dal 1999, attualmente impegnato nel miglioramento dei server interni dell’azienda), Ian McDonald (General Manager of Engineering and Business Operations per Skype), Bob Kelly (in Microsoft dal 2002), Rick Rashid (fondatore nel 1991 di Microsoft Research), Chuck Thacker (impegnato di recente con il team Xbox/Kinect) e Dave Campbell (in Microsoft da oltre 20 anni con vari incarichi, incluso quello di CTO della divisione Cloud and Enterprise).

    Alcune di queste partenze potrebbero essere legate alla riorganizzazione aziendale messa in atto da Microsoft di recente e non dovrebbero rappresentare un problema per il colosso di Redmond, la cui salute dal punto di vista finanziario al momento pare non essere in discussione.

  • Jena Plissken

    Cose inutili

  • CaovillaK

    invece dell’icona ripetitiva, fare una striscia verticale del colore dell’app no?

  • Sisi…nuova build stasera! Ahahah. Piano piano se ne accorgeranno tutti

    • Pino Ventura

      io me né sono accorto è ho avvisato i miei amici che seguono questo sito!