Qualcomm Snapdragon 835: Trapelano informazioni sul primo processore ARM con supporto a Windows 10 in versione Desktop [Ufficiale]

NOTA – Tutte le indiscrezioni sono state confermate. Qualcomm ha ufficialmente annunciato il nuovo Snapdragon 835, il prossimo processore dalle prestazioni strabilianti. Senza ripetere nuovamente le stesse novità già riportate, ci teniamo ad aggiungere come il nuovo Snapdragon 835 apporterà inoltre grandi miglioramenti per il comparto grafico: miglioramenti per l’elaborazione delle immagini, face detection e HDR, colori più fedeli, auto-focus ancora più rapido. Lo snapdragon 835 sarà il processore che il futuro smartphone di Microsoft? Lo scopriremo nei prossimi mesi. A seguire potrete notare come Qualcomm abbia lavorato, oltre alle prestazioni del chip, anche alle sue dimensioni (adesso ancor più contenute!).

Partendo dalla sinistra: Snapdragon 820, 835 e un penny

Per tutti i dettagli, potete visitare la pagina ufficiale di Qualcomm qui.

Articolo originale,

In queste ore sono trapelate alcune indiscrezioni riguardanti l’evento di Qualcomm al Consumer Electronics Show di Las Vegas. Sarebbe imminente l’annuncio di una nuova generazione di processori Snapdragon inaugurata dallo Snapdragon 835.

Abbiamo già parlato di questo processore in questo articolo dedicato all’annuncio di una straordinaria notizia per il mondo dell’informatica mobile: Lo Snapdragon 835 sarà il primo processore in grado di eseguire Windows 10 in versione completa su un dispositivo cellulare. Sebbene l’evento dedicato non sia ancora iniziato, pare che la notizia sia ormai quasi certa essendo trapelata da un leaker dimostratosi affidabile in questi anni: Evan Blass (aka @evleaks).

Secondo il comunicato stampa, la nuova punta di diamante di Qualcomm, lo Snapdragon 835, sarà costituito dalla CPU quad core di Qualcomm Kryo 280 operante a 2.45Ghz, GPU Qualcomm Adreno 540 con pieno supporto alle librerie grafiche DirectX12 di Microsoft e Qualcomm esagon DSP quad core a 2.5Ghz per la gestione dei carichi di lavoro di base. Il tutto con un processo produttivo FinFET a 10nm. Questo si traduce in un incremento del 27% in termini di prestazioni rispetto alla generazione precedente, rappresentata dal processore Snapdragon 820 presente sull’HP Elitè X3.

Qualcomm, con lo Snapdragon 835, garantisce significative migliorie in efficienza energetica affermando di aver ridotto i consumi addirittura del 40% rispetto alla generazione precedente. Le promesse sono:

  • Un giorno ininterrotto di conversazione in chiamata;
  • Cinque giorni ininterrotti di riproduzione musicale;
  • Più di 7 ore di riproduzione in streaming di contenuti multimediali in risoluzione 4k;
  • Qualcomm Quick Charge 4.0 capace di garantire 5 ore di autonomia con soli 5 minuti di ricarica.

Qualcomm dichiara rivoluzionarie migliorie in renderizzazione grafica 2D, 3D ed in realtà virtuale, affermando che le prestazioni grafiche aumenteranno del 25% rispetto al predecessore Snapdragon 820 e che sia capace di riprodurre una gamma di colori 60 volte maggiore, inoltre il processore sarà dotato del supporto alle reti 5G di quinta generazione (vabbè, a noi italiani poco interessa questo…).

Qualcomm e Microsoft hanno collaborato a stretto contatto in questo progetto, affinché le prossime generazioni di processori ARM possano eseguire nativamente uno dei sistemi operativi più diffusi al mondo: Windows 10. Fatto fin ad oggi pensabile soltanto su computer animati dai classici processori da PC Desktop, o Laptop, assetati di energia e caldi come termosifoni basati su architettura x64.

Sebbene la potenza di calcolo delle vecchie soluzioni basate su architettura x64 sia ancora nettamente superiore, pare che invece le controparti ARM, adottate su dispositivi mobili, stiano iniziando ad essere una valida alternativa, considerato soprattutto la tanto maggiore efficienza energetica di queste ultime quanto maggiore la potenza di calcolo delle soluzioni x64 a scapito dei consumi. Il 2017 rappresenterà dunque l’anno di svolta, in cui vedremo per la prima volta in commercio dispositivi con sistemi operativi Microsoft operare su processori di tipo ARM.

Sarà così che vedremo nascere lo “Smartphone definitivo” di Nadella? Stiamo per assistere alla nascita del cuore pulsante di un ipotetico Surface Phone di un prossimo futuro? Stiamo finalmente per compiere un vero grande passo verso la corsa all’efficienza energetica di cui si ha un estremo bisogno?

Rimanete collegati, ne vedremo delle belle!

Articolo di: Gianmarco Santoro

Gianmarco Santoro

Studente di Scienze Fisiche, tecnico informatico di professione, appassionato storico del mondo della telefonia mobile e del mondo Windows è qui per raccontare e discutere insieme ai lettori di Aggiornamenti Lumia circa le novità che il futuro riserva alle nostre passioni!