Svelati altri dettagli sul funzionamento di Windows 10 on ARM – E’ il futuro degli smartphone?

Continuiamo con la carrellata di notizie annunciate nella giornata di ieri, in occasione dell’evento Build 2017. Oltre alla diretta tenuta dalle ore 17.30, come consuetudine, Microsoft ha anche avviato una serie di sessioni private nelle quali ha approfondito maggiormente su alcune materie specifiche. Quello che più ci interessa adesso è il funzionamento di Windows 10 on ARM.

Come già accaduto al WinHEC tenutosi lo scorso anno, il colosso di Redmond ha fornito ulteriori dettagli sul funzionamento di Windows 10 basato su processori ARM e, in particolare, su come riesce questo sistema ad emulare applicazioni desktop (win32). Durante la sessione Microsoft ha mostrato il funzionamento di 7zip su un processore Qualcomm Snapdragon 835 (l’ultimo processore installato anche sul Galaxy S8, di cui vi abbiamo parlato ampliamente in questo articolo). Grazie al nuovo ARM emulation layer, preinstallato su Windows 10, il sistema riesce ad eseguire tutte le applicazioni Win32 su processori ARM, tramite emulazione, senza neanche l’intervento di una modifica da parte degli sviluppatori: si tratta di un’operazione automatizzata dal sistema di Microsoft:

 

In occasione della sessione demo, Microsoft ha utilizzato un mini tablet (ad uso interno). Non vi forniamo molti dettagli sul funzionamento tecnico dell’operazione, dato che sarebbero necessarie competenze in materia che, qualcora siate interessati, potrete approfondire semplicemente visionando la demo riportata in alto. Sappiate solo che questa tecnologia sarà in grado di rivoluzionare l’attuale visione degli smartphone: installare Windows 10 su un device mobile, permetterà non solo di sfruttare tutte quelle funzionalità tipiche di un telefono (chiamate, messaggi, videochiamate ecc) e sfruttare tutte le applicazioni sviluppate per ARM (ad esempio la nostra applicazione ufficiale), ma anche quelle che oggi sono esclusive di PC e tablet. Se veramente Microsoft ha intenzione di presentare in futuro un fantomatico Surface Phone, è abbastanza logico ipotizzare che questo sarà equipaggiato da un sistema Windows 10 (e non Windows 10 Mobile).

Probabilmente l’obiettivo di Microsoft non è tanto quello di non investire più nel settore degli smartphone, ma eliminare definitivamente Windows 10 Mobile e permettere a Windows 10 di raggiungere sempre più dispositivi, di qualsiasi dimensione essi siano. Non ci resta che attendere ancora qualche mese.

Articolo di: Aggiornamenti Lumia

 

 

 

Aggiornamenti Lumia

Autore, Fondatore e responsabile del progetto Aggiornamenti Lumia. Ogni notizia passa sotto la mia revisione. Studi universitari in corso, ma il blogging è certamente su un gradino più in alto.