Anche la Polizia di New York passa ad Iphone – Fuori ben 35 mila Windows Phone!

Non è certamente una notizia inaspettata questa: la Polizia di New York (aka NYPD) ha deciso di fornire ai propri dipendenti nuovi smartphone Apple, in sostituzione dei precedenti Windows Phone. Il sistema operativo di Microsoft sembra sempre più abbandonato da utenti, sviluppatori e Redmond stessa.

Addio a 35 mila smartphone Lumia

Sono ben 35 mila gli smartphone Windows Phone (Lumia per esattezza) che la Polizia di New York fornì ai propri dipendenti per svolgere tutti i compiti di servizio. Tuttavia, a distanza di appena due anni, anche “i poliziotti” hanno deciso di abbandonare la piattaforma, dopo aver preso atto che Microsoft non abbia più intenzione di supportare il vecchio OS mobile. Teniamo a precisare che in questo articolo ci riferiamo a Windows Phone e non a Windows 10 Mobile, il cui ciclo di aggiornamenti non terminerà prima del 2019.

Fine del supporto Windows Phone 8.1

Lo scorso 11 Aprile, qualora vi foste persi la notizia, Microsoft ha cessato ufficialmente il supporto al vecchio Windows Phone. Nessun nuovo aggiornamento sarà rilasciato per questo sistema operativo mobile, neanche quelli di sicurezza. Maggiori dettagli sul nostro articolo dedicato qui.

Tornando alla Polizia di New York, il blog Petri ci informa che i nuovi smartphone dati in dotazione ai poliziotti saranno Iphone e, inoltre, un team di sviluppatori è già stato chiamato per “convertire” dodici applicazioni Windows Phone create appositamente per la NYPD per il nuovo OS. Insomma… niente di nuovo; lo share della piattaforma Windows Phone è in prossimità dello zero percento e nessuno spiraglio di ripresa sembrerebbe possibile oramai. Basterà il nuovo sistema operativo Andromeda (in sostanza Windows 10 Mobile + Cshell) a risollevare le sorti di questo OS? Probabilmente no…

Articolo di: Aggiornamenti Lumia
Fonte: Petri

Aggiornamenti Lumia

Autore, Fondatore e responsabile del progetto Aggiornamenti Lumia. Ogni notizia passa sotto la mia revisione. Studi universitari in corso, ma il blogging è certamente su un gradino più in alto.