Microsoft ci ricasca! Pronta a rimuovere Unigram dallo Store a causa di (stupide) policy

Brutta notizia per gli utenti Telegram. Lo sviluppatore italiano Fela Ameghino, creatore del celebre client unofficial Unigram per dispositivi Windows 10 e Windows 10 Mobile, potrebbe presto veder rimossa la sua app dal Microsoft Store a causa di una nuova (stupida) policy introdotta da Microsoft. Scopriamo insieme di cosa si tratta.

Account business obbligatorio

Nelle ultime settimane Microsoft ha aggiornato le proprie regole per rilasciare applicazioni all’interno del Microsoft Store, introducendo una nuova policy che potrebbe persino far rimuovere il noto client Unigram il prossimo 11 Aprile. A rivelarlo è stato lo stesso sviluppatore che, su Twitter, ha chiesto la collaborazione della stessa community Microsoft (e per community consideriamo alcuni stessi dipendenti Microsoft) per risolvere al più presto una spiacevole situazione che potrebbe impedire agli utenti di poter usufruire di una fantastica universal app come Unigram per sempre. In sostanza, con le nuove norme imposte da Microsoft, tutte le applicazioni che richiedono di autenticarsi (ovvero l’inserimento di dati sensibili quali username e password), senza passare dal web o senza utilizzare il broker di autenticazione riconosciuto da Microsoft, dovranno necessariamente essere caricate sul Microsoft Store tramite un account sviluppatore business (aziendale), account sviluppatore business che Fela Ameghino chiaramente non possiede, essendo lui un “semplice” sviluppatore indipendente e non di certo titolare di un’impresa. E quindi? Beh, a meno che Microsoft faccia uno strappo alla regola (difficile), o lo sviluppatore riesce a creare un nuovo account aziendale, vedremo nel giro di pochi giorni sparire dallo Store una delle poche applicazioni Universal realizzate da sviluppatori terzi che non siano Microsoft.

Ma la domanda sorge spontanea… Il problema che da anni affligge l’ecosistema Windows (e Windows Mobile) è sempre stata la mancanza di applicazioni di qualità: visto che di servizi buoni ce ne sono veramente pochi sul nostro Store, è davvero necessario inserire queste policy che vadano semplicemente a rimuovere applicazioni e rovinare ancor di più la reputazione del Microsoft Store? Sinceramente non troviamo una risposta plausibile…

Ah, quasi dimenticavamo… a seguire trovate il post pubblicato da una dipendente Microsoft (del team Windows Insider), che la scorsa settimana avevano celebrato Unigram per la sua integrazione con la funzionalità My People (le app che supportano questa feature sono esattamente cinque, di cui tre realizzate da Microsoft stessa). Cosa ne penseranno di questa mossa della loro azienda? Vedremo…

Articolo di: Aggiornamenti Lumia

Aggiornamenti Lumia

Autore, Fondatore e responsabile del progetto Aggiornamenti Lumia. Ogni notizia passa sotto la mia revisione. Studi universitari in corso, ma il blogging è certamente su un gradino più in alto.