Telegram Messenger per Windows Phone si aggiorna alla versione 3.2 introducendo il supporto a Telegram Passport

Da pochi minuti risulta disponibile al download un nuovo aggiornamento per l’applicazione di sistema Telegram Messenger per dispositivi Windows Phone e Windows 10 Mobile. Diverse sono le novità introdotte, scopriamole insieme al changelog ufficiale.

Changelog completo

Con la nuova versione 3.2.0.0 il team di Telegram ha introdotto le seguenti novità:

  • Telegram Passport – un metodo di autorizzazione per servizi che richiedono un’identificazione personale.
  • Archivia i tuoi documenti d’identità e i tuoi dati nel cloud di Telegram con crittografia End-to-End.
  • Condividi i dati con servizi che richiedono ID reali (finanza,ICO, etc.)
  • Per provarlo, vai su www.ePayments.com/tg – il primo sistema di pagamenti ad integrare Telegram Passport.

Cos’è Telegram Passport?

Telegram Passport è un metodo di autorizzazione unificato per servizi che richiedono l’identificazione personale. Con Telegram Passport possiamo creare un vero e proprio ‘Passaporto Virtuale’ da utilizzare con servizi di autenticazione che richiedono l’identificazione personale. Potremo quindi caricare i nostri documenti e informazioni personali sui server di Telegram per poi condividerli immediatamente con servizi che richiedono ID reali (finanza, ICO, ecc.); al momento la piattaforma di pagamento ePayments.com è l’unico servizio che consente di effettuare il login con Telegram per l’iscrizione e la condivisione delle informazioni personali.

Download

Come sempre raccomandiamo vivamente agli utenti possessori di un dispositivo aggiornato a Windows 10 Mobile di utilizzare Unigram, invece di Telegram Messenger. Se invece siete ancora ancorati a Windows Phone, non vi resta che aggiornare subito Telegram Messenger collegandovi al seguente link:

Articolo di: Aggiornamenti Lumia

Aggiornamenti Lumia

Autore, Fondatore e responsabile del progetto Aggiornamenti Lumia. Ogni notizia passa sotto la mia revisione. Studi universitari in corso, ma il blogging è certamente su un gradino più in alto.