Anteprima del nuovo Messenger Room, il competitor di Microsoft Teams e Zoom firmato Facebook!

Saprete che qualche mese fa il team di Facebook ha rilasciato la nuova applicazione Messenger Desktop per Windows 10 e Mac: l’applicazione viene aggiornata più volte nel corso di ogni settimana, introducendo sempre nuove funzionalità e miglioramenti. Quest’oggi vi mostriamo in anteprima la nuova funzionalità “Messenger Room”, una funzionalità che emula in tutto e per tutto Microsoft Teams e Zoom, ovvero una funzionalità che permette la creazione di stanze digitali con cui dialogare con i propri amici, colleghi e familiari!

Messenger Room

Messenger Room è la nuova stanza digitale che ti permetterà di creare dei meeting su Messenger con un semplice click dal menu principale. Una volta creata la stanza, potrai:

  • Aggiungere nuove persone alla stanza: basterà condividere il link con i vostri contatti. Interessante notare che non sarà necessario avere un account Facebook per partecipare alla stanza, in quanto il link potrà essere aperto in un browser e accedere come utente ospite (nota: al momento l’unico browser supportato è Google Chrome, Microsoft Edge per il momento non funziona)

  • Attivare o disattivare il video: è possibile scegliere se condividere il video durante la riunione o solamente audio
  • Condividere lo schermo: è possibile condividere lo schermo del proprio dispositivo (PC e telefono), esattamente come avviene su Microsoft Teams
  • Modificare le impostazioni audio-video-shortcut

Screenshot

Download

La funzionalità sarà disponibile nel giro di poco tempo sulla versione beta di Messenger, disponibile sul Microsoft Store. Dopo un pò di tempo, passati i test, sarà chiaramente disponibile anche nella versione stabile, sempre scaricabile dal Microsoft Store. Cosa ne pensate di Messenger Room? Credete sia un’importante risposta questa di Facebook a Microsoft e Zoom?

Articolo di: Aggiornamenti Lumia

Aggiornamenti Lumia

Autore, Fondatore e responsabile del progetto Aggiornamenti Lumia. Ogni notizia passa sotto la mia revisione. Studi universitari in corso, ma il blogging è certamente su un gradino più in alto.