Mai scherzare con il programma Windows Insider – Microsoft spiega l’errore di questa notte con la build 16212

Anche voi come me avete chiuso internet prima di delle 23 e riacceso solo questa mattina? Allora siete stati molto fortunati. Come segnalato nel nostro precedente articolo pubblicato questa notte, Microsoft ha rilasciato inavvertitamente la build 16212 di Redstone 3 per tutti i PC, tablet e (addirittura) smartphone, Insider e non Insider.

Sfatiamo subito un mito: i device non Insider, sebbene hanno ricevuto la nuova build buggata di Redstone 3, erano impossibilitati ad installare questa versione, per il semplice motivo che tale versione era rilasciata tramite UUP (nuovo sistema di aggiornamento annunciato con Creators Update), il quale è supportato dai soli dispositivi correttamente iscritti al programma Windows Insider. Tutti gli altri device Windows 10 Insider, invece, hanno avuto la sfortuna di scaricare completamente la nuova build 16212. Nel caso di PC e tablet, la build veniva automaticamente installata sui soli dispositivi con architettura x86, mentre gli smartphone hanno tutti installato, se non prontamente bloccata dall’utente, la nuova build.

Come Microsoft ha spiegato l’errore

Partendo dal presupposto che errori del genere non sono ammessi (già con Redstone 2 capitò il rilascio di una build buggata per molti smartphone), Microsoft ha fatto sapere tramite una nota ufficiale sul proprio blog che tutto ciò è potuto accadere a causa di una distribuzione involontaria al sistema di ingegneria che controlla quale build deve essere rilasciata in uno specifico ring Insider. Il team di Dona Sarkar, per fortuna, nel giro di qualche ora, è riuscito a bloccare la fuoriuscita indesiderata. Tuttavia potete immaginarvi (forse non in Italia vista la tarda ora) quante migliaia di persone hanno installato questa versione.

Buggata per Windows 10 Mobile, funzionante su Windows 10

La build è completamente inutilizzabile sugli smartphone Windows 10 Mobile: installata la nuova versione, i device andranno in un loop di continui riavvii del sistema operativo costringendo così a dover utilizzare Windows Device Recovery Tool per rimettere in sesto il dispositivo. Nel caso di PC e tablet x86, invece, nessun problema! Sicuramente non mancheranno qualche bug in giro per l’OS, essendo una build Insider, ma solo questo.

Ma qual’è la build Insider che doveva essere rilasciata?

Microsoft avrebbe dovuto rilasciare questa notte la build 16203 su Windows 10 e la build 15220 per Windows 10 Mobile Feature 2, ma chiaramente tutto questo non è successo. Da notare come Microsoft aveva optato per la build 16203 su PC e tablet, una versione preview che in realtà era stata programmata per la scorsa settimana, poi rimandata a questa e, oramai, rimandata a mai più. Se Microsoft aveva scelto di rilasciare questa build non tanto recente non può che significare che vi sono ancora molto problemi con le più recenti compilazioni…

Avete già installato la build 16212 su Windows 10 Mobile?

Non c’è niente da fare. L’unica via per recuerare il vostro smartphone è ripristinarlo tramite Windows Device Recovery Tool, perdendo tutti i file che avevate dentro (salvo eventuali backup precedentemente salvati).

Cosa ne pensate di questa storiellina? Mai scherzare con il programma Insider: un “piccolo” sbaglio come questo può creare un’infinità di problemi alla propria utenza… Ah, nessuna nuova build Insider questa settimana: Microsoft non vuole assumersi altre risponsabilità nel giro di due giorni.

Articolo di: Aggiornamenti Lumia

Aggiornamenti Lumia

Autore, Fondatore e responsabile del progetto Aggiornamenti Lumia. Ogni notizia passa sotto la mia revisione. Studi universitari in corso, ma il blogging è certamente su un gradino più in alto.